Pakora (verdure pastellate)

Pakora (verdure pastellate)
Pakora (verdure pastellate)

Il Pakora è un piatto della tradizione indiana, fatto con verdure tagliate a fette, e fritte in una pastella di farina di ceci e spezie.

Può essere servito nel contesto di una cena in stile indiano, oppure come antipasto o stuzzichino accompagnato da piatti più tradizionali.

Ingredienti:

  • 1 melanzana
  • 1 cipolla
  • 2 patate
  • 250 gr di farina di ceci
  • 1 cucchiaio di semi di nigella
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 2 cucchiaini di sale
  • Olio di semi per friggere

La miscela di spezie può essere modificata in base ai propri gusti: io ad esempio utilizzo il Garam Masala che trovo già pronto al negozio di prodotti biologici.

Tagliate la melanzana a fette rotonde spesse non più di 5 mm. Sbucciate le patate e tagliatele a fette regolari spesse 3 mm. Tagliate la cipolla a fette rotonde e dividete gli anelli.

Preparate la pastella: mettete la farina di ceci in una terrina e mescolatela con le spezie e il sale, aggiungete acqua fredda poco per volta, e mescolate energicamente fino ad avere una consistenza vellutata ma non troppo fluida: deve poter aderire bene alle verdure. Sarà necessaria circa una tazza di acqua (240 ml).

Mettete sul fuoco una padella profonda (l’ideale è un wok, ma in alternativa potete utilizzare anche una padella normale) con abbondante olio. Quando questo sarà caldo, prendete una fetta di patata, immergetela nella pastella, fatela sgocciolare e tuffatela nell’olio.

Friggete poche fette per volta, avendo cura che siano ben immerse nell’olio e che cuociano uniformemente da entrambi i lati. Scolate le fette quando sono ben dorate, facendole asciugare su carta da cucina. Procedete allo stesso modo con tutte le verdure, friggendo prima le patate, poi le melanzane e infine gli anelli di cipolla.

I pakora vanno serviti caldi, ma si possono preparare in anticipo e scaldare per qualche minuto in forno prima di servirli.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *