Uova: come sostituirle?

Uova: come sostituirle?
Uova: come sostituirle?

PERCHE’ sostituire le uova con altri alimenti?
Perchè chi consuma le uova, inevitabilmente incentiva sfruttamento e produzione di carne.

Le galline libere vivrebbero 15 anni, mentre negli allevamenti (sia nei capannoni che all’aperto) vengono uccise a circa 2 anni, non appena la loro produttività diminuisce, per diventare carne di seconda scelta.
La vita che conducono all’interno degli allevamenti è terribile: schiacciate, stipate, costrette in piccoli spazi senza potersi muovere. Il loro becco è tagliato per evitare che, sotto l’effetto dello stress, si feriscano a vicenda. Le loro zampe crescono deformi, a causa delle gabbie in cui sono costrette a vivere, prive di un fondo adeguato.

E i pulcini? Appena nati, vengono separati. I maschi sono quasi sempre uccisi, perchè non adatti alla produzione di carne: buttati vivi in un tritacarne per diventare mangime, soffocati con del gas, o ancora lasciati morire ammucchiati come “scarti”. Le femmine sono avviate alla produzione di uova.

Per approdondire, leggi questo opuscolo di Agire Ora.

Ma niente paura! In cucina le uova sono impiegate a due scopi: facilitare la lievitazione, o per amalgamare gli ingredienti, grazie al loro potere legante. A seconda delle necessità, possono essere facilmente sostituite con altri alimenti!

1 uovo può essere sotituito con:

  • 2 cucchiai di latte di soia in polvere mescolato con 2 cucchiai di acqua
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • 2 cucchiai di amido di mais (maizena) oppure amido di riso
  • 1/2 banana matura schiacciata (nei dolci)
  • 1/2 tazza di yogurt di soia (circa 40 gr)
  • 2 cucchiai di tofu frullato
  • 2 cucchiai di farina di ceci
  • 1/2 mela grattuggiata (circa 40 gr)
  • 1 cucchiaio di aceto di mele (soprattutto nelle ricette in cui è presente anche il cioccolato)
  • 1 cucchiaio di semi di lino polverizzati con un tritattutto, e lasciati in ammollo in mezzo bicchiere d’acqua, fino al formarsi di un composto gelatinoso. Possono essere anche utlizzati interi, e poi il gel filtrato con un colino (consigliato soprattutto nelle ricette con farina integrale, o cacao. Non adatto invece alle ricette con gusto delicato).

Nelle ricette salate come burger e polpette, in base agli ingredienti e al gusto potete utilizzare:

  • Patate lesse
  • Farina di ceci
  • Ceci lessati e tritati
  • Pangrattato
  • Riso lessato
  • Azuki lessati
  • Miglio lessato

Per la panatura:

  • Mescolate un pò di farina o di fecola con acqua o latte vegetale, fino ad ottenere una pastella morbida in cui intingere gli alimenti dopo averli infarinati, e poi passateli nel pangrattato.
  • Per un gusto più deciso, provate anche la pastella con birra e farina di ceci, sempre da passare nel pangrattato.  E siete pronti per la frittura!

Per la frittata:

  • Mescolate farina di ceci con acqua, fino ad ottenere una pastella morbida, da versare in una padella già calda. Aromatizzate a piacere, come per la frittata tradizionale.

Per le ricette che prevedono albumi montati a neve, utilizzate l’acqua di cottura dei ceci, oppure l’acqua di governo (quella in cui sono conservati i ceci già pronti). Leggi la ricetta MERINGHE VEGANE.

Per la preparazione del gelato, leggi la ricetta BANANA ICE CREAM.

E la maionese? Incredibile ma vero! Con latte di soia e olio, si può ottenere una maionese buona quanto quella tradizionale. Leggi la ricetta MAIONESE SENZA UOVA.

Le uova vengono impiegate per due motivi: per facilitare la lievitazione oppure per amalgamare gli ingredienti grazie al loro potere legante. A seconda di questi due scopi è possibile sostituire le uova con altri alimenti.
Vegolosi.it – Leggi su: http://www.vegolosi.it/?p=3047
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *