Vegrino o formaggio spalmabile

Vegrino con crostini
Vegrino con crostini

Più difficile spiegarlo che farlo!

Di cosa ho bisogno?
Un pezzo di stoffa in fibra naturale (cotone, lino, canapa) bianco e a trama stretta.
Può andar bene un tovagliolo, uno strofinaccio, un pezzo di vecchio lenzuolo, una garza da medicazione piegata più volte.
Alla fine dell’operazione, potete lavarlo con acqua e aceto, o acqua e bicarbonato, e riutilizzarlo più volte.

Ingredienti:

  • 400 – 500 gr di yogurt di soia naturale
    (1 vaso grande)
  • Succo di mezzo limone appena spremuto
  • Sale, pepe e aromi a piacere!

Preparate il tovagliolo di stoffa all’interno di un contenitore. Rovesciate al suo interno lo yogurt e il succo di limone.
Mescolate, poi chiudete con un nodo il tovagliolo e mettetelo in frigorifero per 2 giorni.
Il fagottino con lo yogurt deve stare sospeso sopra ad un contenitore, in modo che esca l’acqua in eccesso. Potete aiutarvi con un vaso, oppure annodando il tovagliolo ad un cucchiaio di legno, appoggiato sopra ad una pentola… Usate la fantasia!

Passati i due giorni, lo yogurt avrà la densità di un formaggio spalmabile.
Aggiungete ora sale, pepe e gli aromi che più vi piacciono, ad esempio erbe essiccate (prezzemolo, origano, basilico, rosmarino, erba cipollina…), aglio, olive, capperi, spezie in polvere (curry, paprika, cumino…). Io lo preparo con rucola fresca tritata al momento.

Utilizzate il formaggio come accompagnamento a crostini e bruschette, nei sughi per la pasta, all’interno di torte salate, per un antipasto dolce spalmato su dei pezzetti di melone o dei fichi maturi tagliati a metà!

Preparazione del vegrino (Foto di Ravanello Curioso)
Preparazione vegrino (Foto di Ravanello Curioso)
Preparazione vegrino (foto di Genitori Veg)
Preparazione vegrino (foto di Genitori Veg)
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *