Zuppa di verdure e legumi

Zuppa di verdure e legumi
Zuppa di verdure e legumi

E cosa ci vorrà mai a fare una zuppa, direte?
Eppure per chi sta ancora prendendo confidenza con le verdure, anche le cose semplici possono sembrare difficili, e troppo lunghe nella preparazione.

Le zuppe sono invece un’ottima soluzione per quando avete fretta, e anche per terminare gli avanzi di verdura nel frigorifero.
Avete presente d’estate, quando gli orti producono in abbondanza e gli amici regalano quello che non riescono a mangiare? Io accetto sempre, anche se ho il frigo pieno.
Tutto quello che eccede, può essere conservato in congelatore, crudo e tagliato a pezzi per essere utilizzato appena arriva l’autunno. Ovvio: sotto forma di zuppa!

Gli ingredienti variano in base alla stagione e alle vostre preferenze. E in base alla produzione degli orti degli amici!

Potete iniziare con un soffritto: tanta cipolla, sedano, carota.
Anche questi da tenere sempre pronti nel congelatore. Ogni tanto succede che mi avanzi qualche carota, e prima che siano del tutto appassite, le trito e le conservo in un contenitore, così niente va sprecato.

Ora aggiungete le verdure a disposizione, fresche oppure ancora congelate.
Per la zuppa della foto, ho usato cavolo cappuccio, zucchine, carote, fagioli neri già cotti.
Coprite tutto con acqua, uno o due cucchiai di dado vegetale, oppure se preferite sale e erbe aromatiche disidratate: origano, prezzemolo, erba cipollina, salvia, rosmarino, e tutto quello che vi piace!

Portate a bollore, e lasciate cuocere fino a quando le verdure risulteranno morbide.
Ora riducete tutto in crema con un frullatore a immersione: la parte da immergere deve essere in acciaio, non in plastica, altrimenti l’alta temperatura potrebbe rovinarlo!

Per rendere la zuppa più cremosa e gustosa, potete aggiungere un pò di latte di soia.

Se la consistenza non è quella che volevate (ci vuole un pò d’esperienza per capire quanta acqua mettere!) potete renderla più densa aggiungendo qualche cucchiaio di farina di ceci, prolungando però la cottura di altri dieci minuti.
In alternativa, utilizzate l’amido di riso: questo va sciolto in un pò d’acqua fredda, e poi aggiunto a fine cottura, prima di servire.

Versate nei piatti e condite con un filo d’olio extravergine d’oliva.

Potete aggiungere anche qualche crostino (senza strutto e olio di palma) oppure una spolverata di pane grattato speziato.

La zuppa è servita!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *