AAE: Associazione Animali Esotici

AAE – Associazione Animali Esotici

Sto trascorrendo qualche giorno di vacanza in montagna, quando mi arriva una telefonata. “Sei disponibile per partecipare ad una staffetta? Dovresti portare 20 tartarughe da Conegliano a Vedelago!”. Beh, sì, effettivamente circa un mese prima mi ero resa disponibile…

Per staffette si intendono dei viaggi fatti per portare degli animali a destinazione: rifugi, famiglie adottive, centri di recupero… Ogni persona compie un tratto di strada, più o meno lungo a seconda della propria disponibilità, in modo che l’animale riesca ad arrivare dov’è atteso. Se serve, attraversando anche tutta l’Italia.

Sono lontana da casa, non posso partecipare, quindi restiamo d’accordo che ci sentiremo per la prossima evenienza. Dall’altra parte del telefono c’è Flavio, di Ferrara, che mi racconta di far parte dell’Associazione Animali Esotici, termine con cui si comprendono tutte le specie animali non autoctone, importate in Italia, nonché tutti gli animali da compagnia non convenzionali, fra cui ad esempio conigli, furetti, piccoli roditori, uccelli e appunto le tartarughe.

E proprio di tartarughe si occupa Flavio: i centri di recupero in Italia sono quasi inesistenti, il più importante si trova a Vedelago (TV), sede dell’Associazione. Flavio riesce a recuperare in qualche modo le tartarughe abbandonate in tutta Italia, grazie ad una rete di volontari, e tanta determinazione! Ospita le tartarughe a casa sua, ed organizza le staffette per farle arrivare in un nuovo rifugio sicuro: da qui poi si cercherà per loro un’adozione definitiva.
E tutto questo lo fa con tanta energia e una grande forza d’animo!

I modi per dare una mano (pardon, una zampa) a quest’associazione sono molti, ecco qualche suggerimento:

  • Innanzitutto, non comprare mai animali esotici! Rivolgetevi all’Associazione e chiedete di adottarli.
  • Non fateli riprodurre: i cuccioli sono belli, ma ce ne sono già molti che cercano casa.
  • Se non ve la sentite di prendervi un impegno che sia “per sempre”, forse potreste essere disponibili per uno stallo: si tratta di ospitare temporaneamente l’animale, in attesa che venga adottato da qualcuno.
  • Se avete un auto, date loro un passaggio! Potete partecipare alle staffette, e portare gli animali dove sono già attesi.
  • Diffondete il nome dell’Associazione, e ricordate a chi già possiede animali esotici che abbandonarli è reato!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>